Prato apre al Futuro. Per Tutti!

Programma del candidato sindaco Massimo Carlesi

Massimo Carlesi

Il programma elettorale di Massimo Carlesi per le elezioni del prossimo giugno è stato presentato sabato 9 maggio alle ore 10.30 all’anfiteatro del Museo d’Arte Contemporanea Luigi Pecci.

Un ringraziamento a tutto coloro che hanno partecipato alla stesura del programma, un lavoro preziosissimo di cui far tesoro. Un ringraziamento inoltre a Ciro Becchimanzi, che ha coordinato il lavoro dei gruppi di lavoro e che ne ha pazientemente amalgamato il lavoro nel documento finale; a Saverio Langianni, Simone Mangani, Alessio Beltrame per la collaborazione alla stesura delle schede tematiche; a Francesco Pacini per il contributo alla redazione finale del documento.

“L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione” Art. 1 C.I.

Prato città del lavoro e dell’impresa
Queste sono le nostre radici! Abbandoniamo le posizioni di rendita e riscopriamo insieme il valore e la dignità del lavoro. Restituiamo al mondo produttivo le motivazioni per essere una forza del rilancio della città.

Prato città dell’innovazione e dello sviluppo
Creiamo un’agenzia per lo sviluppo capace di attrarre capitali e iniziative imprenditoriali. Valuterà, sceglierà e finanzierà le idee di giovani imprenditori e ricercatori e, al tempo stesso, saprà riqualificare i lavoratori che opereranno nelle nuove aziende. Valorizziamo la capacità creativa degli artigiani, dei professionisti e dei lavoratori.

Prato città delle famiglie e dei giovani
Impediamo che i nostri giovani siano costretti ad andarsene per trovare un lavoro soddisfacente. La situazione economica e la sfiducia non debbono mettere in difficoltà le famiglie.
Il patrimonio culturale e la cultura stessa dei pratesi rappresenta una risorsa e una risposta possibile per valorizzare le professionalità e la formazione delle giovani generazioni. Lo stesso può essere ottenuto da una collaborazione sempre più stretta fra la scuola pubblica e il Comune.
Lo sport di base, infine, quale momento aggregativo e ludico è anche e soprattutto momento di crescita umana, educativa e sociale, senza distinzione di età.

Prato città dell’impegno, della solidarietà e dell’associazionismo
Nessuno deve sentirsi abbandonato, nessuno deve essere lasciato indietro. Riscopriamo i valori dell’impegno nel sociale e della solidarietà. Solo insieme possiamo sperare in un futuro migliore.
Il Comune deve essere vicino a tutti noi e permettere alla città di liberare le sue energie migliori.

Prato e l’ambiente
Attenta e innovativa per quanto riguarda politiche e azioni di salvaguardia dell’ambiente, Prato ha oggi risorse e competenze per divenire un distretto di livello internazionale sulla ricerca e l’applicazione delle fonti d’energia alternative.

Prato città vivibile
Vogliamo vivere in un ambiente sano, a misura di uomini, donne, anziani e bambini. Una grande attenzione al centro storico e al suo decoro è essenziale alla crescita dell’immagine della città e dei suoi prodotti. Mettiamo le periferie in condizione di dare il loro contributo, con frazioni e paesi vivibili, servizi capillari e spazi di socializzazione.
Il Comune tornerà a essere il punto di riferimento dei cittadini, con l’istituzione di un numero verde al quale rivolgersi per ogni tipo di problema e dal quale ottenere risposte certe sui tempi e i modi della sua soluzione.

Prato città della buona politica
Tagliamo i costi della politica, razionalizzando il funzionamento delle istituzioni e riducendo il numero degli assessori e quello degli amministratori di società ed enti partecipati, per trovare altre importanti risorse da destinare alla nostra città.

Impegno e serietà
Sceglierò i miei collaboratori senza timori, guardandomi attorno, per dare alla città una giunta di persone di grandi qualità che lavorino per il bene di Prato e di tutti i suoi cittadini.

Un Sindaco ha bisogno di tutti voi
L’esperienza mi ha insegnato quanto siano fondamentali l’ascolto e il dialogo. Un Sindaco deve avere idee concrete e deve essere capace di confrontarle con l’intera città, senza preclusioni, chiedendo il contributo di tutti.