Un voto contro l’ansia e la paura; Domenica scegliete Carlesi e Gestri

lettera alla città di Paolo Abati

Il 21 e 22 giugno al ballottaggio votiamo Lamberto Gestri e Massimo Carlesi. Prato e i suoi cittadini, tutti insieme, devono uscire dai loro timori, dalle loro paure. La situazione è difficile, non c’è dubbio. Molte famiglie sono preoccupate. Per molti lavoratori, artigiani, imprenditori e commercianti, il futuro prossimo è incerto. E, in molte parti della città e della provincia, la gente sembra non riconoscere i luoghi dove vive. I cittadini però non devono farsi ingannare: con la destra non c’è cambiamento, ma solo paura. La destra, e chi l’ha rappresenta in questo ballottaggio, semina insicurezza, divisione, instabilità e precarietà.

Non è il tempo di stare a casa. Ai ballottaggi per la Provincia e il Comune di Prato del 21 e il 22 giugno ogni voto è importante. Ogni voto dato a Carlesi e Gestri è un voto di serenità e tranquillità. Ogni voto a Carlesi e Gestri è un voto contro l’inquietudine e l’ansia. Ogni voto a Carlesi e Gestri è un voto per un futuro sicuro di Prato.

Così come lo è sempre stato anche nelle elezioni precedenti, Prato è cresciuta negli anni, scommettendo sul futuro e sul coraggio di guardare avanti dei suoi cittadini e dei suoi amministratori, che hanno contribuito con il buon governo della cosa pubblica, con l’onestà e la dedizione a far crescere Prato, promuovendo sempre una grande unità di intenti e di interessi fra tutte le componenti economiche, sociali e culturali, rifiutando nei momenti difficili come lo sono quelli di oggi, divisioni e contrapposizioni.

Non esistono bacchette magiche. I problemi ci sono e non sono semplici. Chi fa promesse facili sa già da ora che non potrà mantenerle. Prato, in provincia e in città, ha bisogno di guide affidabili, serie, corrette e credibili. Prato, in provincia e in città, ha bisogno di guide attente ai cittadini, amiche, vicine, che sappiano assicurare un avvenire sereno alle famiglie, che sappiano restituire il sorriso a chi lavora, un po’ di fiducia negli stanzoni artigiani e nelle fabbriche. Il resto è semplicemente un’avventura piena di ombre, senza luce. Lamberto Gestri e Massimo Carlesi sono persone a cui possiamo affidare il futuro di Prato.
Paolo Abati

Il Tirreno – Prato

Cosa ne pensi?

I commenti per questo articolo sono stati chiusi.