Tutti insieme contro la crisi

«Prato mostra ancora una volta la volontà e la capacità di reagire e di mettere insieme le sue forze migliori». Lo dice il candidato sindaco del centrosinistra, Massimo Carlesi, commentando la presentazione dell’accordo sul fondo “Insieme per la famiglia”. «La città, raccogliendo l’appello di monsignor Gastone Simoni, è riuscita in qualcosa di unico», osserva. L’iniziativa «chiama in causa le forze sociali e le istituzioni, che pure hanno giustamente aderito, per arginare gli effetti della crisi e creare il futuro di Prato».
«Nessuno si senta sollevato. C‘è bisogno di buona politica e di buona amministrazione, senza delegare i compiti ad altri». E ribadisce: «Voglio essere sindaco di tutti pratesi e procederò subito alla nomina di una giunta di sole 8 persone, competenti e serie, e alla riduzione dei costi della politica, rispettando in pieno gli impegni che ho già preso con la città. Non intendo ciò, naturalmente, in un’ottica che ad alcuni possa sembrare punitiva. Ricordo, semmai, che le persone e le imprese, a cominciare dai commercianti e dagli artigiani in difficoltà, hanno bisogno di un Comune del quale fidarsi, che possa dare una mano alle famiglie che si ritrovano senza lavoro e che sia sobrio».
Infine una richiesta al Governo. «Ci aspettiamo collaborazione e la reclamiamo – conclude Carlesi – che a Roma guardino i numeri. Prato ha sempre dato di più, attraverso fisco e contribuzione, di quanto ha ricevuto. Chi vuole divertirsi, provi a guardare quanta Irpef pratese è stata ripartita su province come il Trentino o regioni che adesso vivono momenti migliori. Potevamo farlo e l’abbiamo fatto volentieri. Adesso chiediamo un sostegno reale e lo facciamo rimboccandoci per primi le maniche».

Cosa ne pensi?

  1. Giuseppina » 22 February 2009, 21:59 · #

    Sostengo Carlesi è l’ora di prenderci sul serio! Lavorare sodo a testa bassa,solo cosi possiamo farcela tutti insieme!!!

  2. cinzia » 23 February 2009, 18:31 · #

    è un discorso molto concreto, del resto il momento è veramente serio, c‘è bisogno di unità e di serietà, di guardare in faccia i problemi cercando soluzioni possibili e non chimere acchiappa voto.

I commenti per questo articolo sono stati chiusi.