Per aiutare Prato ripensare i tagli sulla scuola

Carlesi: «Per aiutare Prato ripensare ai tagli sulla scuola»
PRATO. «Se il Governo vorrà davvero aiutare Prato, cominci a pensare alla scuola, ripensando i tagli indotti dalla riforma Gelmini». Lo dice il candidato sindaco del centrosinistra, Massimo Carlesi. «In una città come la nostra, la maggior parte delle famiglie troveranno la brutta sorpresa di un orario scolastico diverso da quello scelto dai genitori – osserva Carlesi – I genitori, infatti, contano di poter usufruire dell’orario lungo come di un vero e proprio orario di lezione e non come un semplice parcheggio, nella migliore delle ipotesi, nel doposcuola». Il problema è italiano e Carlesi lo sa. L’impatto della riforma sulla realtà pratese rischia però di essere ancora più forte. Assicurare il tempo prolungato significa, a Prato, dare una mano all’economia, a cominciare dalle famiglie in difficoltà».

Cosa ne pensi?

I commenti per questo articolo sono stati chiusi.