L'On.le Giacomelli (Pd) «La destra sa solo cavalcare l’insicurezza»

Carlesi e Gestri sapranno dare risposte concrete

Il deputato Pd conferma l’unità del partito a sostegno dei candidati in lizza al ballottaggio

Il centrosinistra riordina le idee e riorganizza le fila per il rush finale, tra preoccupazioni e ottimismo. Antonello Giacomelli, parlamentare Pd, è “fiducioso” sul risultato di domenica prossima perché «le uniche risposte ai problemi della città le può mettere in campo il centrosinistra, mentre la destra sa solo alzare il tono della protesta. E questo i cittadini lo capiscono».

Come spiega l’esito del voto pratese?
«La città attraversa una fase delicatissima, per il combinarsi di due fattori: la crisi del lavoro che mette a dura prova la tradizionale identità pratese, costruita appunto sul lavoro come artefice di possibilità e dei destini individuali; e un flusso immigratorio eccezionale per una realtà piccola»
Ma questa situazione ha premiato la destra.
«Al primo turno la destra ha scelto non di misurarsi sui problemi e sulle possibili risposte, ma di cavalcare l’onda dell’insicurezza e delle difficoltà enfatizzandole per guadagnare qualche punto percentuale. Ma non sa dare risposte di governo. Questa è la differenza. La destra pensa che basti alzare la voce, il tono della protesta, esasperare gli animi e questo in un primo momento può aver dato soddisfazione. Ma un momento dopo ogni pratese chiederà risposte concrete, positive. Carlesi e Gestri hanno messo in campo proposte e azioni di governo serie, ragionate per affrontare questa complessità, cambiando quel che c’è da cambiare. Noi dobbiamo riportare serenità, evitando il rischio che in questa crisi i pratesi smarriscano se stessi e le proprie radici»
Sul fronte pratese anche il Pd rischia grosso.
«E infatti tutto il Pd scommette su Prato. Lo conferma la presenza del segretario Franceschini domani sera (stasera, ndr). Gli abbiamo chiesto di tornare per ribadire l’impegno del partito al fianco di Carlesi e Gestri e della città, come ha già fatto in queste settimane»
Gira la voce che non tutto il Pd si sia speso alla morte per Carlesi…
«Cazzate, sono veleni che vengono dai nostri avversari. Nessuna diversità di opinioni ha mai impedito di condividere un progetto di governo e di sostenere lealmente i nostri candidati»

Il Tirreno – Prato; articolo di Paolo Toccafondi

Cosa ne pensi?

I commenti per questo articolo sono stati chiusi.