Il programma

Il Tirreno

Ecco la proposta complessiva. Dodici capitoli di una o due cartelle l’uno, composti da un’analisi di singoli problemi (o questioni simili) e dalle possibili soluzioni. Tra le frasi pronunciate e che hanno strappato applausi e tra quelle messe nero su bianco da Massimo Carlesi e dal suo vasto staff, c’è l’imbarazzo della scelta. Con la garanzia di chi ha amministrato in passato la città, affrontando per altro nodi difficili.
«Dalla riduzione del numero di assessori e dei nominati nelle aziende e negli enti partecipati, dalla riorganizzazione del Comune e dall’eliminazione delle consulenze esterne superflue, possiamo recuperare fra uno e due milioni di euro», ha ribadito il candidato sindaco.
Poi un rapido calcolo su come usare quelle risorse: «Con 350.000 euro si possono creare 100 nuovi posti negli asili nido, con altri 300.000 euro si possono acquistare 1.500 buoni libro per i ragazzi delle medie. Con un milione di euro si possono concedere 2.000 euro l’anno di aiuti alle famiglie. Ma non ricorrendo allo strumento dell’Isee – ha precisato – perché chi ha perso il lavoro in queste settimane o lo perderà nelle prossime lo scorso anno lo aveva e, di conseguenza, su quella base non avrebbe diritto a nulla».
Non mancano idee particolari, in qualche caso semplici come uno spazio sia fisico che virtuale da offrire ai giovani genitori per scambiarsi consigli e oggetti (passeggino e simili), e più complesse come il concorso di idee per il parco dell’Ippodromo. E altro ancora, comprese le proposte che Carlesi ha avanzato già nei giorni scorsi su sicurezza, Agenzia per lo sviluppo, energie rinnovabili, immigrazione e salute.

Cosa ne pensi?

  1. martina » 12 February 2009, 14:34 · #

    Buon giorno,
    mi domandavo…In questo programma dove sono gli studenti universitari?

    cordiali saluti

  2. Simone » 12 February 2009, 17:08 · #

    Ciao, per un approfondimento sul tema visita, la sezione idee e programmi al tema “giovani”

I commenti per questo articolo sono stati chiusi.