Approvata la mozione di Franceschini “contro” la crisi

Finalmente il Governo apre alla città

«Considero l’accoglimento della mozione che ho firmato con i parlamentari Giacomelli e Lulli a Prato come una vittoria importante del Pd e del distretto di Prato». Lo ha affermato Dario Franceschini, segretario del Partito Democratico, in una nota diffusa a Firenze, riferendosi al voto positivo della Camera alle mozioni sulle iniziative a sostegno del settore manifatturiero che il leader del Pd firmò durante la sua recente visita a Prato prima nell’azienda Gt2000 e poi alla rifinizione Santo Stefano.
«La mozione è impegnativa per il governo – ha aggiunto Franceschini – e noi vigileremo perchè alle parole seguano i fatti».

La mozione approvata tranne per l’equiparazione dei consorzi di acquisto ai grandi utilizzatori di energia e gas prevedeva il sostegno al reddito dei lavoratori dipendenti e autonomi fino al 2010 compreso l’assegno di disoccupazione, la fruibilità delle imprese del fondo centrale di garanzia, quote per le pmi negli appalti pubblici, semplificazione amministrativa per l’avvio di nuove imprese, la detassazione degli investimenti per le imprese che rafforzano il capitale societario, l’applicazione monitorata degli studi di settore, la pressione dell’Unione europea per rendere operativa la proposta di regolamento sull’etichettatura e quella per la reciprocità dei dazi.

Cosa ne pensi?

I commenti per questo articolo sono stati chiusi.