Al via i comitati del centrosinistra

Il Tirreno

Due comitati elettorali distinti ma in stretto collegamento. Così ha deciso il centrosinistra di Prato, con i suoi due candidati. Costituiti giovedì in un’affollatissima assemblea all’Hotel Datini, i comitati sono quelli che accompagneranno Lamberto Gestri (Provincia) e Massimo Carlesi (Comune) verso le elezioni amministrative di giugno. In tutto, ed è il dato che maggiormente ha sorpreso, ben 450 persone hanno compilato la scheda per dare l’adesione a un comitato, all’altro o a entrambi. A giudicare dai posti a sedere (esauriti) e dalla folla che è stata costretta ad accomodarsi anche fuori dalla sala, alla prima ufficiale del centrosinistra erano presenti poco più di 500 persone. In apertura del suo intervento, Massimo Carlesi ha ricordato anche gli “assenti giustificati” che lo hanno chiamato poche ore prima dell’appuntamento, fra i quali Sandro Veronesi, Giampiero Nigro e Andrea Lulli. Il candidato sindaco ha quindi annunciato che dal 15 marzo e per diverse settimane si metterà in ascolto e in confronto con quante più persone possibili «per costruire e mantenere un rapporto con i territori». L’obiettivo è diventare un’altrernativa forte e credibile, come ricorda Gestri: «Abbiamo il dovere di offrire un programma di grande qualità, e che sia partecipato e condiviso. Il nostro sarà un lungo lavoro di confronto con cittadini, parti sociali, tutti coloro che il territorio lo vivono quotidianamente». Carlesi ha confermato la sua intenzione: «Riduzione dei costi della politica, diminuzione di assessore e nominati, trasparenza assoluta». Interventi di saluto, infine, da parte di Loredana Ferrara di Idv, Michele Mezzacappa di La Sinsitra e Benedetta Squittieri del Pd.

Cosa ne pensi?

I commenti per questo articolo sono stati chiusi.