"Pronto soccorso ecco la mia idea"

La Nazione

IN ATTESA del faccia faccia di domani (alle 10.30 al circolo Cherubini di Grignano) con l’avversario del Pd Paolo Abato, Massimo Carlesi oggi alle 21 incontrerà i cittadini nel salone parrocchiale delle Fontanelle, in via Soffici 28. Intanto, giovedì sera ha partecipato a un affollata iniziativa al circolo Arci di Santa Lucia, parlando di sanità e rifiuti. «Il pronto soccorso, con le sue lunghe attese, è un nodo che dobbiamo affrontare al più presto — ha detto —, incrementando l’attività dei distretti e anche delle associazioni di volontariato, insieme a quella dei medici di famiglia che – credetemi – non sono contrari». Poi il nuovo ospedale: «Dobbiamo prepararci alla nuova struttura – ha spiegato -, in cui verranno trattate le fasi acute della malattia. Per questo, occorre organizzare al meglio, sul territorio appunto, i servizi di pre-ricovero e di post-ricovero, con un’attenta assistenza domiciliare e con strutture diurne nelle quali i pazienti, soprattutto gli anziani, possano essere seguiti al meglio subito dopo le dimissioni». Carlesi ha quindi ricordato che il 15 febbraio, col voto alle primarie si effettuerà una scelta importante. Ha ripetuto che partecipa per vincere ma che, in caso contrario, non chiederà nulla. Continuerà a fare politica, da volontario, per far vincere il centrosinistra e, soprattutto, proseguirà nel cammino intrapreso insieme a un vasto movimento per il cambiamento nella politica cittadina. Infine, non ha chiuso le porte a un termovalorizzatore, «destinato a trattare soltanto pochi residui», da realizzare attraverso un piano serio, in un’ottica d’area metropolitana.

Cosa ne pensi?

I commenti per questo articolo sono stati chiusi.