«Libri di testo gratis, paga il Comune»

La Nazione

«LIBRI di testo gratis agli studenti medi e medi superiori che non possono più contare sul pieno reddito di genitori in cassa integrazione o, peggio, che sono rimasti senza lavoro: sarà il Comune a pagarli e sarà questo uno dei primi atti della giunta, se verrò eletto sindaco». Lo ha detto Massimo Carlesi uno dei due partecipanti alle primarie del Centrosinistra alla platea di insegnanti, genitori e studenti che lo hanno incontrato a San Giusto. Inoltre, il Comune si farà promotore e garante di un accordo con le banche per «finanziare senza interessi l’acquisto dei libri scolastici da parte di tutte le altre famiglie pratesi». Il tasso zero «sarà reale e il pagamento degli interessi rientrerà nell’intesa fra Comune e istituti di credito». E su nido e materne Carlesi promette: «Costruiremo nuove scuole e nuove sezioni».

I commenti per questo articolo sono stati chiusi.