«Altre Lam, corsie preferenziali e il tram cittadino»

La Nazione

di MASSIMO CARLESI
NEL BREVE periodo, sarà necessario rinnovare l’accordo cittadino fra scuole, enti pubblici per un nuovo «Piano dei tempi e orari della città». In questo modo, penso che troveremo presto gli accordi relativi agli orari di ingresso e uscita e potremo calibrare di conseguenza il servizio di trasporto pubblico. Sempre nel breve periodo, occorre programmare gli interventi sulle strade in tempi e orari più consoni, evitando situazioni come quella che si è verificata in via Valentini con inizio dei lavori dopo l’estate, oppure come quella della potatura degli alberi prima delle feste di Natale. Le asfaltature in zone cruciali dovranno essere effettuate durante le ore notturne.
È inoltre urgente potenziare ancora il trasporto pubblico, sia delle Lam che delle altre linee, eliminando sui percorsi gli ostacoli oggi presenti, attraverso l’aumento delle corsie preferenziali. Al tempo stesso, sono convinto che bisogna rendere più frequenti i passaggi delle linee che servono le periferie, recuperando quelli che erano gli indirizzi del piano urbano della mobilità. Altri due punti da conseguire velocemente sono l’incentivo all’utilizzo collettivo dell’auto e il potenziamento del servizio taxi.
So che tutto questo potrà portare subito alcuni miglioramenti, ma so anche che non saranno però sufficienti. In un periodo più lungo, di conseguenza, sarà necessario realizzare il sottopasso di servizio al nuovo ospedale sulla tangenziale, raddoppiare la Declassata nella zona del Soccorso, costruire il sottopasso di Chiesanuova e completare la seconda tangenziale. Per quanto riguarda, infine, il trasporto pubblico, dovranno essere istituite altre linee veloci a servizio delle frazioni, una tramvia cittadina e la metropolitana di superfice con Firenze.
candidato sindaco Pd

Cosa ne pensi?

I commenti per questo articolo sono stati chiusi.