L'impegno politico

Massimo Carlesi nelle istituzioni cittadine

Massimo Carlesi in politica
Iscritto al Partito Democratico, Massimo Carlesi ha ricoperto diversi incarichi pubblici che gli hanno dato modo di mostrare tanto doti di buon amministratore che di affrontare problemi spinosi, come quello del traffico e della mobilità in genere, sui quali in pochi osano, come si suol dire, mettere le mani.

In breve
Dal maggio del 1995 al giugno del 1999, ha ricoperto la carica di Presidente (senza aspettativa lavorativa) della Circoscrizione Sud del Comune di Prato.
È poi stato consigliere comunale, eletto nella lista dei Democratici di Sinistra, dal giugno 1999 fino al giugno 2001, allorché venne chiamato in giunta da fabrizio Mattei.

Assessore
Assessore comunale fino all’ottobre 2005, ha vissuto anni intensi, caratterizzati da eventi sui quali ha posto la firma e, spesso e volentieri, qualcosa in più in termini di passione, tempo, determinazione.
Varie e in diversi casi delicate le deleghe attribuitegli: mobilità ed ecomobilità, sistema delle piste ciclabili, parcheggi, trasporto pubblico integrato, segnaletica stradale e toponomastica, sicurezza urbana e polizia municipale, sistema informativo, telematica.
Da ricordare, nel 2003, la partenza del sistema di Trasporto Pubblico LAM.
Di notevole importanza per la città, va ricordata l’apertura del sottopasso di Pratilia, primo di una serie ancora in corso di realizzazione.
Non solo mobilità, in ogni caso, fra gli impegni e i risultati conseguiti.
Si deve inoltre all’impegno diretto di Masimo Carlesi il convegno internazionale sulla Carta di Identità elettronica tenutosi a Prato in collaborazione con il Ministero dell’Interno.

Inoltre
Nel periodo nel quale è stato assessore, su delega del sindaco Massimo Carlesi ha coordinato le iniziative per il 60° anniversario della Resistenza e Liberazione e ha coordinato le iniziative legate alla visita a Prato del Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi.

Qualche altra notizia
Presidente della quinta commissione consiliare, quella sulle “Politiche sociali e formative”, nel periodo fra il 1999 e il 2001 quando fu chiamato in Giunta dall’allora sindaco Fabrizio Mattei, che gli attribuì le deleghe alla mobilità e all’innovazione organizzativa e tecnologica.
Da assessore, fu l’artefice del Piano urbano della mobilità e del varo delle Lam, le linee di autobus ad alta mobilità che hanno di fatto decretato il pieno rilancio del trasporto pubblico locale cittadino.
Il suo impegno in Giunta, fino al varo definitivo degli importanti progetti intrapresi all’inizio del decennio, è continuato nei primi mesi dell’amministrazione che sta portando ora a termine il suo mandato.

Da non dimenticare
Massimo Carlesi è stato anche componente del Direttivo Comitato Città di Prato Pro-emergenze dal maggio 2000 al giugno 2004, avendo così modo di partecipare a diverse missioni fra le quali i soccorsi alle popolazioni del terremoto che colpì Umbria e Marche nel 2007 e gli interventi a favore delle popolazioni di Kossovo colpite dalla guerra.
Da rilevare la partecipazione, come componente, al coordinamento pro-pace in Palestina.